Foto: Alberto Benaglia
Inter

Inter-Cagliari, le pagelle dei nerazzurri: Abiuso e Sangalli i migliori in campo, bene anche Iliev e Owusu

Le pagelle dei giocatori dell'Inter

28.05.2022 19:35

Rovida 5,5 Intervento rischiosissimo da parte del numero 1 nerazzurro, che travolge Del Pupo in uscita e va molto vicino al cartellino rosso. Sicuramente colpevole sul gol di Desogus dallo stesso calcio di punizione, dove avrebbe potuto certamente fare di più. Impossibile, invece, parare il rigore di Luvumbo, calciato molto bene, e impedire a Desogus di firmare la doppietta personale.

Silvestro 6 Fa il possibile per limitare un ispiratissimo Desogus, che infatti ha pochi spazi e poche occasioni da quella parte. Partecipa anche all'azione offensiva, cercando di arrivare al cross e di recuperare palla nella metà campo avversaria. Colpevole, però, in occasione del secondo gol di Desogus, con Cavuoti che gli scappa in piena velocità. (Dall'87' Grygar 6 Porta freschezza sulla fascia di destra nerazzurra. Non ha modo di affondare il colpo come fa di solito, ma riesce a dare sicurezza dietro e a impedire che il Cagliari possa fare male da quella parte nei supplementari.)

Hoti 6 Dopo un primo tempo complicato cresce, così come tutta la squadra, nel corso della ripresa. Poteva forse fare qualcosa di più in occasione dello 0-3, andando a chiudere meglio su Desogus: ma i suoi recuperi in extremis ad inizio secondo tempo, con il Cagliari lanciato in avanti, sono fondamentali per mantenere l'Inter in partita. 

Moretti 6 Partita di luci ed ombre anche per il centrale ex Novara, che deve coprire anche gli spazi lasciati liberi da Carboni, molto spesso proiettato in avanti. Nel corso del secondo tempo ha modo di giocare con più calma e più tranquillità, andando a dare supporto alla manovra con i suoi lanci lunghi e i suoi cross. 

Carboni F. 5 Spinge moltissimo, come suo solito: è sempre sulla trequarti avversaria quando i nerazzurri attaccano, dialogando con i compagni e provando di continuo a crossare il pallone in area. Male però in fase difensiva: Luvumbo gli scappa diverse volte e lui è spesso costretto ad inseguire, come in occasione del fallo da rigore nel finale di primo tempo.

Sangalli 7 Fatica moltissimo nel corso del primo tempo, dove viene schiacciato nella propria metà campo per dare una mano al pacchetto difensivo nerazzurro. Nel finale di gara è, insieme ad Abiuso, l'arma in più dell'Inter: prima, grazie ad un suo tiro al veleno dalla distanza, permette ad Abiuso di sbloccare il punteggio con un tap-in vincente, e poi, in pieno recupero, firma il 3-3 di testa.

Casadei 6,5 Non pervenuto nel corso del primo tempo, dove in fase difensiva fatica e in quella offensiva non riesce ad incidere, al rientro in campo sembra quasi un altro giocatore e mette in mostra tutta la sua fisicità e le sue qualità palla al piede. Fondamentale in fase di transizione, mette ordine quando serve e smista bene il pallone sulle fasce.

Fabbian 5 Primo tempo molto difficile per il numero 14 nerazzurro, che cerca di partecipare alla manovra ma non riesce a far male all'organizzata retroguardia del Cagliari. Nel corso della ripresa ha invece due ghiottissime occasioni per riaprire il match, ma le spreca entrambe, calciando alto sopra la traversa. (Dal 58' Abiuso 7,5 Uomo della provvidenza in casa Inter: la sua doppietta dà speranza e nuovo vigore ai nerazzurri, che arrivano infatti ad un insperato pareggio in pieno recupero. Due gol da vero rapace d'area, fondamentali per l'Inter in questa semifinale.)

Peschetola 5,5 Svaria molto nell'ultimo terzo di campo avversario, accompagnando l'azione e cercando di fare la sua parte in fase di rifinitura. Si fa però vedere solo a sprazzi, mentre per larghi tratti del primo tempo finisce per essere inghiottito dalle maglie difensive del Cagliari. (Dal 46' Jurgens 6 Svaria molto tra il centro e l'out di sinistra, senza dare punti di riferimento alla retroguardia nerazzurra. Non si rende pericoloso di per sè, ma i suoi movimenti permettono ai compagni di avere più spazio e un raggio d'azione più ampio.)

Carboni V. 6 Fa il possibile per mantenere alta la fiducia dei suoi: gestisce bene il pallone, cerca di pescare i compagni in posizioni pericolose e affonda più volte il colpo, andando anche vicino alla rete nella ripresa con un bel mancino da fuori. (Dal 58' Owusu 6,5 Sul centro-destra rende molto difficile il lavoro di Secci, che spesso se lo lascia scappare. Da lui parte l'azione che porta al gol dell'1-3,  con il suo assist a liberare Sangalli al tiro. Va poi vicinissimo al gol del 2-3, ma D'Aniello è bravo a respingere il suo colpo di testa. (Dal 109' Nunziatini sv))

Zuberek 5,5 Cerca in tutti i modi di liberarsi per il tiro e di fare da supporto alle avanzate dei compagni, allargandosi sulle fasce per lasciare campo soprattutto a Carboni. Non riesce però ad incidere, finendo spesso per perdere il pallone.  (Dal 46' Iliev 6,5 Dà nuove idee e freschezza alla manovra nerazzurra, che nella ripresa si fa molto più aggressiva. Nel finale pesca alla perfezione Abiuso per il gol del 2-3, che dà la carica all'Inter per l'assalto finale.)

[FINALE]- Finale play-off Primavera 2, Frosinone-Parma 2-1: crociati che finiscono in 9, storica promozione per i ciociari
Perugia, Giugliarelli confermato alla guida del settore giovanile: ha firmato fino al 2025