Inter

Inter-Pescara, le pagelle dei nerazzurri: Fabbian ed Iliev impatto devastante, Abiuso si sacrifica

Le pagelle della squadra nerazzurra

28.11.2021 13:36

Rovida 6,5: risponde prontamente le poche volte che viene chiamato in causa in occasione della punizione di Delle Monache e della conclusione a botta sicura di Blanuta pochi minuti prima

Zanotti 7: una spina costante nel fianco dei biancazzurri, tutte le occasioni da gol arrivano dai suoi cross, molto abile anche nel saltare l'uomo in dribbling, peccato per il giallo nel secondo tempo

Sangalli 6,5: ottimi intercetti e contrasti in mezzo al campo, offre anche qualche ottimo cross, a volte perde palloni velenosi

Hoti 6: perde qualche pallone di troppo in uscita e commette qualche fallo evitabile, per il resto non viene molto chiamato in causa nel corso del match. (dal 83' Moretti s.v.)

Carboni 7: una minaccia sulla fascia, calcia con precisione, offre cross taglienti e salta sempre l'uomo, cala di intensità col trascorrere del tempo

Peschetola 6,5: non riesce ad essere freddo sotto porta ma è sempre preciso sui calci d'angolo e svetta anche di testa qualche volta. (dal 83' Sarr s.v.)

Casadei 5,5: prestazione sottotono per il numero 8 nerazzurro che recupera qualche pallone ma non riesce a creare nulla non rendendosi quindi pericoloso, viene infatti sostituito all'intervallo. (dal 46' Fabbian 8: impatto devastante su un match che si era complicato, salta agevolmente l'uomo, calcia spesso in porta e trova il gol del vantaggio con una precisa e potente conclusione dal limite dell'area)

Matjaz 6: qualche bel cambio di gioco e riesce a farso trovare sempre pronto le volte che viene chiamato in causa, peccato per qualche brutto lancio che fa infuriare Chivu

Nunziatini 6,5: corre molto ed aiuta sia in fase offensiva con veloci dribbling sia in fase di non possesso recuperando palloni. (dal 62' Andersen 6,5: entra e dopo pochi minuti chiude il triangolo nello stretto con Iliev che vale il raddoppio nerazzurro)

Abiuso 7: molto lavoro sporco quest'oggi per il numero 22, protegge palla, guadagna falli e fa da sponda spalle alla porta per i compagni come in occasione del primo gol di Fabbian

Curatolo 6: si divora un gol clamoroso sullo splendido cross di Sangalli, per il resto svetta spesso di testa e gioca bene il pallone servendo precisamente i compagni. (dal 68' Iliev 7,5: entra e segna il gol che chiude la partita e regala i 3 punti all'Inter, qualità nello stretto e precisione nella conclusione)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Primavera 3, Bari-Foggia 4-0: il derby pugliese è biancorosso