Esclusive

ESCLUSIVA MP - Quadratum Italia: “Viviamo il sogno insieme ai ragazzi”

Edoardo Oggianu e Matteo Scalise, Agenti della Quadratum, a cuore aperto sui calciatori e sul loro mestiere

29.09.2021 12:00

Siamo dell’idea che non sia sempre un bene far di tutta l’erba un fascio. I calciatori non sono tutti uguali, gli arbitri non sono tutti uguali, noi giornalisti non siamo tutti uguali, i procuratori, i più discussi di tutti, non sono tutti uguali. 

Questo, ci ha spinto ad iniziare una serie di articoli che riguardano la loro passione, carriera e pensieri. 

È facile inoltre pensare che l’interesse economico sia ormai all’ordine del giorno, in quanto siamo purtroppo abituati, ad associare il calcio solo a contratti e a cifre da capogiro. Ovviamente ciò, è parte fondamentale di esso, ma ogni tanto dovremmo ricordarci tutti del perché abbiamo iniziato. Siamo felici di farlo anche con Edoardo Oggianu e Matteo Scalise, cuori battenti della Quadratum Italia, società di mediazioni e procura. 

Come tutti, siamo e sono felici che ci sia stata un po’ di normalità con la ripresa dei campionati: “Nei ragazzi abbiamo visto tanto entusiasmo e voglia di giocare. La pandemia ha stravolto un po’ tutto, ma ci auguriamo che siano finite le interruzioni o i rinvii. In video non siamo riusciti e non si riesce mai a vedere, nella sua interezza, l’atteggiamento tattico e i movimenti del giocatore senza palla, cosa che nel calcio moderno è molto importante”. 

Spesso ci dimentichiamo che i nostri ragazzi, e quelli di tutto il mondo, hanno perso tempo prezioso. Lo è in generale, ma specialmente per tutti loro che vorrebbero vivere di questo. È importante di conseguenza per un Agente sportivo, valutare con attenzione e scrupolosità i ragazzi da prendere nella propria agenzia. A volte invece, anche in base alle potenzialità e alla fame. Edoardo e Matteo a riguardo: “Ci sono dei giocatori che ti fanno innamorare a prima vista, impressionandoti con giocate importanti, alle quali però deve seguire anche una costanza di rendimento. Altri invece, che non hanno giocate sensazionali, vengono valutati per costanza di rendimento e dalla determinazione. In base ai ruoli, ovviamente le valutazioni cambiano”. 

Nelle scorse interviste, abbiamo parlato del fatto che a volte, la figura del procuratore possa non rimanere completamente vincolata a transfers e contratti e che quest’ultimi, possano elargire consigli di carattere psicologico e comportamentale, essendo gli aspetti più importanti nella crescita dei ragazzi: “La cosa che per noi conta di più, è l’aspetto mentale e caratteriale. Nel calcio di oggi, per poter diventare un calciatore professionista di medio o alto livello, l’aspetto mentale è l’80%. Noi conosciamo infatti quasi tutto dei nostri ragazzi, dentro e fuori dal campo. Cerchiamo di instaurare con loro un rapporto familiare. È importantissimo per noi fare la differenza, tralasciando il lato economico - continuano gli Agenti - noi viviamo lo stesso sogno insieme ai nostri ragazzi. La passione per questo fantastico sport e il desiderio di vedere i nostri ragazzi passare dai settori giovanili a palcoscenici più importanti, è ciò che ci ha spinto a scegliere questo mestiere. E a chi pensa di approcciarsi a questo mondo, diciamo di lasciar perdere e di non iniziare, a meno che non si è fortemente motivati e metodici nel lavoro”.

Molti ragazzi scelgono con cura il loro procuratore mentre altri, associano erroneamente il successo agli Agenti sportivi. Spesso infatti, notiamo che diversi giovani cambiano spesso agenzie: “La legge del libero mercato dà la possibilità di scegliere ai calciatori, quella che loro pensano sia la strada da percorrere e le persone da cui farsi consigliare e seguire”. 

Sappiamo tutti di quanto, nel nostro calcio, ci sia ancora bisogno di emancipazione per i giovani e, nelle loro ultime battute, gli Agenti della Quadratum, si soffermano su una piccola, ma fondamentale cosa: “Ci sono troppe regole che illudono i ragazzi nel periodo da “fuori quota“, e le società in generale dovrebbero dare più fiducia ai giovani italiani”. 

Noi, Edoardo, Matteo e tanti altri addetti ai lavori, siamo pronti a dare questa fiducia. 

Primavera 4, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata
Doppietta in campionato per il giovane bomber Bonfanti del Modena