Primavera 1

Juventus-Bologna, le pagelle dei bianconeri: Turco la sblocca dopo venti secondi, la squadra si compatta e porta a casa il risultato

Le pagelle dei bianconeri

24.10.2021 16:11

Senko 6: Non viene chiamato molto in causa, comunque non ha nessuna responsabilità sui due gol subiti.

Nzouango 6: gioca tutto sommato una buona partita anche se sbaglia sul gol Raimondo, lascia vita facile al giovane attaccante rossoblù in quell'occasione.

Citi 6,5: dimostra di essere un pilastro là dietro per i suoi, partita senza sbavature.

Hasa 6: gioca appena mezz'ora a causa dell'infortunio rimediato a seguito di un contrasto di gioco. (35' Maressa 6: gioca sull'esterno e ha anche qualche occasione per andare in gol, purtroppo per lui non sfruttata).

Bonetti 7: grande prova del numero dieci bianconero che abbina qualità a quantità. Il gol su assist di Savona serve a mettere il punto esclamativo alla sua prestazione, oltre che a mettere la vittoria in cassaforte ovviamente.

Iling-Junior 6,5: il gol del momentaneo doppio vantaggio è importantissimo, non è mai scontato realizzare un calcio di rigore. Per il resto della partita fa il suo a centrocampo e non sbaglia. (60' Savona 6,5: ha poco tempo per incidere e lo fa, confeziona l'assist a Bonetti e va molto vicino al secondo più tardi nel corso della gara).

Mulazzi 6: non spinge molto sulla fascia sinistra ma tiene bene la posizione nella sua metà di campo.

Turco 7: la sblocca neanche un minuto dopo il fischio d'inizio con una conclusione per nulla facile. Potrebbe farne un altro sempre nel corso del primo tempo ma, quella che sembrerebbe essere una svista clamorosa della terna arbitrale, non glielo permette.

Doratiotto 6: buon lavoro in mezzo al campo anche in fase di ripiegamento.

Dellavalle 6,5: il mister lo chiama in causa e lui risponde presente, difficile passare dalla sua parte.

Sekularac 6: buona prova da attaccante vero, fa molto gioco sporco e aiuta la squadra (60' Omic SV) 

Primavera 4, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata
Juventus-Bologna, le pagelle dei rossoblù: Paananen prova a caricarsi i suoi sulle spalle, Raimondo fa sperare ma non basta