Primavera 3

Catania-Paganese, le pagelle dei rossazzurri: Russo decisivo, Panarello vero leader

Le pagelle della squadra etnea

Coriolano 6: poco impegnato nel corso dei 90 minuti, è incolpevole sul goal ma un po' incerto se uscire o meno quando, a 20 minuti dalla fine, viene salvato da Patanè.

Panarello 7: gara da vero capitano quella del numero 5 che dimostra assolta duttilità agendo da terzino destro nei primi 45 minuti e da centrale sinistro negli ultimi 45. Vero leader della squadra, si fa sentire sempre con consigli per i compagni.

Patanè 6,5: si trova bene facendo reparto prima con Caramanno, poi con Panarello. I tifosi hanno ancora ben impressa in mente l'immagine del suo determinante recupero difensivo al minuto 70.

Caramanno 6: meno dominante del solito ma comunque sufficiente in un pomeriggio difficoltoso a causa del disturbo muscolare che lo costringe a lasciare il campo a fine primo tempo (dal 46' Napoli 7: entra con il turbo inserito e fornisce a Russo la palla da scaraventare alle spalle di Pinestro).

Scaletta 6: gara diligente quella del terzino sinistro senza particolari spunti personali.

Limonelli 6: solita guida in mezzo al campo; tuttavia, appare meno brillante in fase di rifinitura e quando in qualche occasione avrebbe potuto tentare la conclusione (87' Maltese S.V.).

Giannone 6,5: poco appariscente ma super efficace, recupera un numero sostanzioso di palloni fungendo da vera diga.

Sciuto 6: gara di sostanza del numero 8 dal quale ci si attende un ulteriore step in termini qualitativi (72' Russi: stavolta parte dalla panca; dal suo destro nasce un'occasione che avrebbe potuto portare il Catania al sorpasso).

Tropea 7: sebbene sia esile fisicamente, il ragazzo sta dimostrando partita dopo partita di meritare palco scenici più alti del campionato Primavera. Quando entra in possesso del pallone non glielo portano mai via; i suoi dribbling ubriacanti producono numerose palle goal. Non si sa dove trovi le energie per scattare al 90' come fosse appena iniziata la gara.

Russo 7: dopo un primo tempo piuttosto appannato, dimostra la fame da bomber d'area mettendo a referto il quarto goal in campionato che permette al Catania di risolvere una partita complicata.

Aquino 5,5: per assurdo ha fatto meglio nelle gare in cui è subentrato a gara in corsa. Si vede che è voglioso, ma non riesce ad incidere come dovrebbe fare un ragazzo con le sue qualità (72' Al Sein 6: nei 20 minuti finali arriva una volta alla conclusione in mezzo a varie giocate un po' disordinate).

Primavera 4, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata
Cesena, il presidente del settore giovanile Manuzzi: "Orgogliosi dei nostri giovani di valore"