Nazionali Giovanili

Italia-Lussemburgo, le pagelle degli azzurrini: Scamacca trascinatore, Sottil segna un eurogol

Le pagelle degli azzurrini del primo match di qualificazione per i prossimi europei

Leonardo Bosello
10.09.2019 21:08

LA CRONACA DI ITALIA-LUSSEMBURGO

Plizzari 6: viene chiamato in causa in due occasioni su due conclusioni di Muratovic che però non provocano alcun disturbo all'estremo difensore scuola Milan. Si aspettano test più importanti per valutarlo al meglio.

Del Prato 6.5: come a Catania è il terzino "bloccato" sulla linea dei due centrali, mentre Sala dall'altra parte si sgancia. Gioca con diligenza e ordine.

Marchizza 6.5: il Lussemburgo non si fa quasi mai vedere nella metacampo azzurra, lui e Bastoni si occuppano solamente di far circolare il più velocemente possibile il pallone.

Bastoni 6.5: lancia meno e serve più spesso Locatelli in mezzo al campo, ma sappiamo che ha anche qualità nel lancio lungo. L'under 21 sarà probabilmente il suo palcoscenico principale per questa stagione e la maglia da titolare vuole mantenerla a tutti i costi e si vede.

Sala 7: nel primo tempo fa più fatica del solito a saltare l'uomo, chiamare la palla e fare la differenza andando sul fondo. Nel secondo tempo ritrova tutto il suo repertorio e sforna un assist al bacio per il gol del 4-0 di Tumminello. Dall'83' Tripaldelli s.v. .

Carraro 6.5: non ha la pressione avversaria addosso e gioca affianco a Locatelli in cabina di regia, formando una bella diga in mezzo al campo.

Locatelli 6.5: il capitano segna il primo gol degli azzurrini di queste qualificazioni europee, trasformando un generoso penalty concesso nei primi minuti. Dal 75' Zanellato: s.v. .

Zaniolo 6.5: parte benissimo, crea spazi e manda in porta i compagni, poi inizia il secondo tempo con un atteggiamento più svogliato, prendendosi un'ammonizione inutile che ne comporta la successiva sostituzione. Dal 60' Frattesi 7: serve un ottimo assist d'esterno destro per il 5-0 di Scamacca. Meriterebbe più spazio, ma per ora mostra continuità e tanta voglia di fare bene. 

Kean 6: parte con lo stesso atteggiamento di Catania, esegue giocate inutili ai fini della squadra, si innervosisce ripetutamente con il terzino avversario e così si becca l'ammonizione dopo neanche 30'. Poi da una giocata personale si crea l'occasione del raddoppio dopo essere stato sgambettato in area. Rigore sacrosanto che decide di battere e trasformare nonostante il penalty fosse di Locatelli o Pinamonti. Deve migliorare caratterialmente, i prossimi avversari non saranno il Lussemburgo/Moldavia di turno. Dal 45' Sottil 7: gioca per la squadra, è propositivo ed ha tanta gamba. Dimostra tutto il suo potenziale quando al 61' salta in velocità due avversari e spedisce il pallone alle spalle del portiere con una cannonata che vale il gol del 3-0.

Pinamonti 6: sufficiente perchè comunque lavora per la squadra, ma non si mette particolarmente in mostra, anzi sciupa una buona occasione colpendo male su una torsione di testa da buona posizione. Speriamo che la Serie A gli riporti il gol. Dal 60' Tumminello 6.5: entra e segna con un facile tap-in. Dimostra di farsi trovare pronto, può essere l'arma a partita in corso di Nicolato.

Scamacca 7: si guadagna il rigore che porta in vantaggio l'Italia e continua ad essere sempre nel vivo dell'azione azzurra. Nel secondo tempo trova il secondo gol in due partite spedendo il pallone all'angolino, chiudendo così le marcature. Dopo tanti anni di trasferimenti tra Italia e Olanda all'Ascoli ha sicuramente le potenzialità per dimostrare tutte le sue qualità. Ad oggi imprescindibile nell'undici titolare azzurrino.

 

ESCLUSIVA MP - Bulfon (Pianeta Milan):" Le premesse per questa stagione sono positive"
Primavera 1, la classifica aggiornata dopo il weekend