Udinese

Udinese-Brescia, le pagelle dei bianconeri: Ianesi il migliore, il peggiore Kubala

Le pagelle dei ragazzi di mister Cristante

Mattia Trombetta
05.10.2019 18:30

Gasparini 6,5: incolpevole sul goal subito nel primo tempo, quando viene chiamato in causa si fa trovare pronto in ogni occasione.

Kubala 5,5: primo tempo disastroso per lui; nel secondo si riscatta al minimo della sufficienza.

Mazzolo 6: match di normale amministrazione concedendo poco all'avversario, si fa trovare impreparato nell'occasione del goalm ma recupera nel corso del match.

Biancon 6,5: partita quasi perfetta senza grosse sbavature, annulla il numero 9 del Brescia.

Tassotti 5: primo tempo positivo con pochissimi errori in fase difensiva, ma al 63' si fa espellere con un brutto intervento ai danni di Ghezzi.

Beak 6,5: sempre presente in regia di centrocampo, buone uscite palla al piede dalla fase difensiva con la maggior parte dei contrasti vinti al centro del campo.

Ballarini 7: partita perfetta, ogni azione offensiva dei bianconeri parte da sue iniziative; conclude in porta per due volte, ma senza mettere in difficoltà Abbrandini.

Palumbo 6: presente in alcune manovre offensive, ma senza eccellere, viene sostituito dopo un'ora di gioco con una prestazione sufficiente. (dal 55' Pecos Melo 6,5: chiamato in causa offre una buona prestazione entrando in campo con molta energia dando una marcia in più al centrocampo friulano).

Ianesi 7: il migliore in fase offensiva, sua la rete del pareggio che conferma l'ottima prestazione durante il corso del match.

Lirussi 6,5: buona prestazione, si sacrifica molto per i compagni lottando su ogni pallone, ci prova diverse volta senza finalizzare. (dal 86' Comisso s.v.).

Oviszach 6: prestazione di alti e bassi, quando si accende è un pericolo per la difesa bresciana, ma non è costante durante l'arco del match.

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata: Juwara e Colley si prendono la vetta, Gagliano insegue
Torino-Fiorentina, le pagelle dei granata: sulle fasce ottimi Singo e Michelotti, davanti bene Rauti