Esclusive

ESCLUSIVA MP - Ag. Cicchetti: "Ci sarà l'occasione di vedere alcuni giovani in A, vi dico quali..."

Le parole dell'Agente Fifa Gianfranco Cicchetti sulla situazione del calcio giovanile

Manuel Contartese
28.05.2020 12:50

Ag. Fifa Cicchetti

LEGGI TUTTE LE  NEWS DI MERCATO

Situazione particolare quella che si sta vivendo attorno al calcio in Italia, nella giornata odierna si potrebbe sapere qualcosa di più in merito ad un eventuale ripartenza. Se i professionisti potrebbero ripartire a Giugno, il Primavera potrebbe veder sospendere tutte le attività fino a settembre almeno. Di questo e tanto altro abbiamo parlato con l'Agente Fifa Gianfranco Cicchetti, ecco le sue parole in esclusiva ai nostri microfoni:

LEGGI LA NOSTRA ESCLUSIVA CON L'AVVOCATO DEPLANO 

Cosa ne pensa dell'attuale situazione del Campionato Primavera? Pensa riprenderà?

"Penso che sarà praticamente impossibile riprendere l'attività dei campionati Primavera 1 e 2, così come giocare la fase finale. Dispiace che, dopo il 'Viareggio', possa saltare una vetrina così importante per questi ragazzi, ma vedo assai difficile poter fare diversamente". 

ROMA, UNA BIG EUROPEA SU CALAFIORI

Come pensa si svolgerà la sessione di calciomercato quest'anno? E soprattutto, quali saranno le nuove dinamiche relative al calciomercato giovanile?

"Sono curioso di attendere i nuovi format, che direttamente o indirettamente coinvolgeranno tutti i ragazzi che usciranno dal campionato Primavera per andare a giocare con i 'grandi'. Tanti i temi che li potranno riguardare: dal possibile 'blocco' di età degli under di serie C, il minutaggio, il numero di prestiti, le valorizzazioni, la possibile scissione della serie C (C d'elite e vecchia C2 semi-pro), così come la decisione di bloccare o meno la fascia di età che coinvolgerà il torneo Primavera nella prossima stagione. La carne al fuoco è tanta, e non sarà semplice trovare le giuste soluzioni". 

PIRLO E LA JUVENTUS, UN MATRIMONIO CHE SI PUO' RIFARE

Pensa che questa situazione permetterà ai giocatori della Primavera di trovare maggior spazio?

"Assolutamente si. Le emergenze e le crisi hanno spesso aperto spazi e opportunità per i più giovani, e sarà così anche stavolta. Con tante partite ravvicinate e il rischio infortuni più alto, ci saranno a mio avviso diverse opportunità per questi giovani talenti. I più bravi sapranno certamente cogliere l'occasione". 

Tra i giocatori che si sono messi in luce in Primavera quest'anno, a parer suo, c'è già qualcuno pronto per il salto in prima squadra? 

"Vi faccio questi tre nomi: Alessio Riccardi (Roma), Nicolò Fagioli (Juventus) e Nicolò Rovella (Genoa). Li vedremo senz'altro essere utilizzati nel finale di questo campionato". 

Tra i giocatori che segue, c'è qualcuno che secondo lei potrebbe essere una sorpresa nel Campionato Primavera della prossima stagione?

"Senza dubbio Luigi Samele, talentuoso centravanti classe 2002 del Teramo, già da mesi in orbita prima squadra. E' un ragazzo di grandi prospettive, doti fisiche e acrobatiche importanti, senza lo stop molto probabilmente avrebbe già esordito in serie C. Ha richieste da club di A e B, ma il Teramo ci punta molto per il futuro e secondo me farà bene a farlo". 

 

Primavera, il campionato non riprenderà. Si giocherà la finale di Coppa Italia
Milan, il k.o. di Ibrahimovic vale una chance per Colombo?