Primavera 2A

Primavera 2a, Venezia-Como Primavera 1-2: primi 3 punti per la banda di Fàbregas

Primavera 2a, la cronaca di Venezia-Como

Dal centro sportivo “Giuseppe Taliercio” va in scena la sfida valida per la 2^ giornata del campionato Primavera 2a tra Venezia e Como. Entrambe le formazioni sono alla caccia dei primi tre punti stagionali: gli arancioneroverdi di Guillem Hernandez hanno impattato per 1-1 in casa del Cittadella rimediando allo svantaggio iniziale grazie alla rete di Lorenzo Busato, mentre  Cesc Fàbregas ha esordito sulla panchina dei lariani con una sconfitta interna per 2-4 contro la Cremonese.

LA CRONACA

Il Como di Cesc Fàbregas vince in trasferta sul Venezia e guadagna i primi punti stagionali. Succede tutto nel secondo tempo: James Alves Rodrigues porta in vantaggio i lagunari dopo appena 5' dall'inizio della ripresa, ma sono i lariani a trovare la reazione e il guizzo decisivo. Ortelli segna il gol del pari al 63', poi le mosse del tecnico catalano degli ospiti sortiscono gli effetti sperati: al 78' marca il gol decisivo il classe 2007 Mazzarra, entrato meno di 20' prima per Mastromaetteo. Venezia di Hernandez che si lecca le ferite dopo l'unico punto guadagnato nelle prime due gare, si accende, invece, la macchina del Como di Fàbregas.

LE FORMAZIONI UFFICIALI DI VENEZIA-COMO PRIMAVERA

Marcatori: 50' Alves (V), 63' Restelli (C), 78' Mazzarra (C)

Venezia: Slowiskowsky, Girardi, Bah, Busato, Camolese;  Ruci (57' Berengo), Keita, Chiesurin (81' Piazza); Tavernaro (69' Ladisa) El Haddad (45' Okoro), Alves. A disp. Purg, Rocchetto, Kibour, Rioda, Salviato, Kartau, Cannelli, Baumanis (all. Hernandez).

Como: Piombino, Galafassi (59' Ronco), Bossi, Restelli (82' Andrealli), Mocchetti, Ortelli, Sibili (82' Lipari), Mazzaglia (73' Arrighi), Mastromatteo (59' Mazzarra), Rispoli, Chinetti. A disp. Frigerio, Grandi, Lanzarotti, Affronti (all. Fabregas).

Arbitro: Sig. Mattia Drigo sez. di Portogruaro

Ammoniti: Girardi, Keita, Restelli, Sibili, Mazzaglia

Roma, Pisilli e una storia d'amore a tinte giallorosse
A Diao Balde risponde Byar, Verona e Bologna si dividono la posta in palio