Primavera 2B

Primavera 2B, Lecce-Salernitana 5-0: manita dei salentini, granata mai in partita

La cronaca di Lecce-Salernitana

Simone Brianti
19.10.2019 00:30

In campo nel Primavera 2B la sfida fra Lecce e Salernitana, la seconda della classe affronta i granata tra le mura amiche per proseguire ai vertici della classifica. I giallorossi arrivano dal pari esterno contro la Juve Stabia, mentre per i granata c'è da trovare la prima vittoria in campionato dopo tre pareggi. Sarà una partita emozionante e sicuramente ricca di occasioni. 

CRONACA

Partita a senso unico quella fra Lecce e Salernitana con la vittoria dei salentini per 5-0. Un risultato che non lascia spazio a repliche con i ragazzi di Siviglia che ora si tengono al passo dell'Ascoli vittorioso nell'anticipo di questa mattina. Il solito Rimoli sblocca la gara e pochi minuti dopo Oltremarini segna il raddoppio. La Salernitana non riesce a reagire e il primo tempo finisce così. Ripresa che vede ancora i padroni di casa in attacco: doppio Palumbo e un altro sigillo Oltremarini regolano i campo con la manita finale. 

IL TABELLINO DI LECCE-SALERNITANA PRIMAVERA

Marcatori17' Rimoli (L), 20' Oltremarini (L), 61' Palumbo (L), 74' Oltremarini (L), 85' Palumbo (L)

Lecce: Petrarca, Pierno (86' Morleo), Radicchio, Maselli, Monterisi, Mele, Tsonev (81' Gallo), Politi, Oltremarini (79' Quarta), Palumbo (86' Cucci), Rimoli (79' De Luca). A disp: Cirenei, Giglio, Calabrese, Vergari, Pani, Ortisi. Allenatore: S. Siviglia

Salernitana: De Matteis, Di Micco (56' Esposito), Gambardella (43' Arena), Vignes, Galeotafiore, Milani, Fois (78' Rolando), Novella, Raiola (78' Raiola), Pezzo, Guida (78' Ferla). A disp: De Simone, Darini, Guzzo, Tozzi, Ramazzotti, Spinelli, Guadagnoli. Allenatore: A. Rizzolo

Arbitro: Sig. Vigile di Cosenza

Ammoniti: Di Micco (S)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata: Juwara e Colley si prendono la vetta, Gagliano insegue
[FINALE] Primavera 2B, Perugia-Frosinone 2-2: la reazione dei grifoncini vale un punto prezioso, Obelac non basta ai ciociari