Juventus

Atalanta-Juventus, le pagelle della Vecchia Signora: Cerri testardo, Muharemovic pilastro

Le pagelle della squadra di Bonatti

24.05.2022 20:09

SENKO 7: Due parate non banali e diverse uscite puntuali blindano la retroguardia.

SAVONA 6: Puntuale nel supporto all'azione, impreciso nei cross in corsa.

NZOUANGO 5,5: Fa correre diversi brividi sulla schiena nel duello a campo aperto con Cisse, che lo punisce dopo un palo colpito e un errore banale sotto porta.

MUHAREMOVIC 7: Maestoso nella prima frazione, coraggioso e perentorio in chiusure complesse e pericolose.

ROUHI 5,5: Sbaglia diversi palloni in verticale per accelerare la manovra, troppo scolastico in certe situazioni (dall'85' HASA 6, merita una menzione pe l'ingresso brillante e dieci minuti di elettricità).

MULAZZI 5,5: Poco ficcante e incisivo rispetto al suo solito, quasi appesantito dalla tensione e dal caldo (dall'85' CERRI 7, aspetta sempre la sua occasione, la trova al 90' con un gol strepitoso e decisivo)

 Simone Pafundi, il classe 2006 convocato da Mancini

BONETTI 6: Organizza bene la linea mediana giocando la sua classica gara da cerniera di centrocampo (dal 74' SEKULARAC 6, verticalizza e gioca il pallone con intensità nel momento in cui serve una scossa)

TURICCHIA 6: Positivo per la solita generosità, oggi quasi mezzala sul lato sinistro (dal 67' OMIC 6, duro e spiccio nel momento del ricambio di energie).

ILING-JUNIOR 6: A corrente alternata sì, ma la sua forza è decisiva nel finale con un assist e diversi strappi per trascinare la squadra.

MBANGULA 6,5: Rapido e volitivo tra le linee, castiga la Dea alla prima palla utile (dal 67' TURCO 6,5, non ha paura di giocare palloni complicati e dà profondità nel momento del bisogno).

CHIBOZO 6,5: Cuore e grinta a servizio di una spinta continua per trovare al vittoria, anima vera del reparto avanzato

[FOCUS] - Giovani tra giovani, Atalanta: Shakur Omar
[FINALE] - Playoff Primavera 1, Atalanta-Juventus 1-2: vittoria pazza dei Bianconeri, la Dea è fuori!