Primavera 1

Inter-Juventus, le pagelle dei nerazzurri: Inter impressionante, prestazione corale di altissimo livello

Le pagelle dell'Inter

Luca Pincherle
06.10.2019 11:53

Pozzer 6,5: Costretto ad intervenire seriamente una sola volta, e quando lo fa si inventa un miracolo. Spesso chiamato in causa per ordinaria amministrazione, risponde sempre presente. Dà sicurezza a tutto il reparto difensivo, sul gol può poco ma oggi importa veramente poco.

Kinkoue 6,5: Oggi il muro dell'Inter parte dal basso e Kinkoue ne è colonna portante. Giganteggia sugli attaccanti della Juventus, elegante ed efficace nella costruzione. Sui corner è un arma a favore sia in attacco che in difesa.

Ntube 7: Magistrale prestazione difensiva. Comanda con personalità la difesa a tre, sbaglia pochissimo e fa uscire sempre di più la sua personalità col passare dei minuti. Recupera una quantità ridicola di palloni, anche dentro l'area di rigore, sradicandoli letteralmente dai piedi degli avversari. 

Pirola 6,5: Quando serve segue il suo uomo anche fino a centrocampo, non dà respiro agli attaccanti della Juventus e forma col resto del reparto uno schermo perfetto davanti alla difesa. Oggi un capolavoro. 

Gianelli 6,5: Una costante sulla fascia, polmoni e classe di alto livello. La sventagliata sul primo gol di Mulattieri è di grande intelligenza calcistica, per il resto ara la fascia come un trattore. 

Agoume 7,5: Sottoetà. Palloni persi: zero. Fisicità straripante. Tecnica di livello superiore alla media. Fa bene al calcio e allo spirito poter approfittare di giocaori del genere in questa categoria. Un esempio perfetto di come il lavoro duro unito al talento crei un binomio inarrestabile. 

Squizzato 6,5: Sul primo gol che sblocca la partita si inventa una giocata di tecnica pura. Poi tanto lavoro di qualità in mezzo al campo. Gioca a ritmo altissimo e si nota.

Schirò 6,5: Il meno visibile dal punto di vista dell'incisività ma il suo lavoro in non-possesso è prezioso e fondamentale. Facilità di corsa nei recuperi e sempre un aiuto in raddoppio, chiude tutte le linee di passaggio. 

Colombini 7: Gol di rapina da vero attaccante, assist intelligente di grande presenza in mezzo all'area. Poi contiene tutto quello che prova a dargli fastidio. Non è questo tutto ciò che si può volere da un quinto? (69' Vezzoni 6,5: Assist e tanta personalità)

Mulattieri 7,5: Killer nato, con la sua doppietta devasta psicologicamente gli avversari. Il primo gol è un capolavoro di tecnica e coordinazione. Man of the Match? Forse, ma tutta la squadra va premiata.

Fonseca 6,5: In sordina, riesce a mettere il suo nome sul tabellino dei marcatori con un anticipo di testa su corner. Avere attaccanti che lavorano per la squadra e fanno gol vuol dire assicurarsi la vittoria. (75' Gnonto 6,5: Entra bene in gara e segna il gol del k.o. definitivo, è un 2003, tenerlo in mente.)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata: Juwara e Colley si prendono la vetta, Gagliano insegue
Inter-Juventus, le pagelle della Juve: si salva Sene, Moreno irriconoscibile