Livorno

Livorno, parla mister Cannarsa: "Siamo ambiziosi, obiettivo playoff"

Il tecnico amaranto ha detto la sua su questi mesi di preparazione e sul Primavera 2B che partirà questo fine settimana

Giacomo Trambusti
10.09.2019 18:21

Cannarsa, tecnico livorno

Livorno – Terminata ormai la fase di preparazione, la Primavera del Livorno si sta adesso allenando in vista della  prima partita di campionato, contro uno dei favoriti alla vittoria finale, l'Ascoli, sabato 14 settembre. Alla guida tecnica c’è il confermato mister Jurij Cannarsa, reduce da una positiva stagione che aveva come obiettivo la crescita calcistica dei propri ragazzi, sui quali spicca su tutti l’attaccante Alessio Canessa, prima aggregato alla prima squadra e poi parte integrante con 4 presenze in serie B.

Il tecnico amaranto ha espresso così le proprie sensazioni: “Sono contento dei ragazzi che ho a disposizione, ho notato in loro un grande impegno, si mettono a disposizione a 360 gradi. Un elogio particolare lo riservo per i ragazzi che hanno svolto la preparazione con la prima squadra e che successivamente sono tornati in gruppo, mostrando umiltà e risultando degli esempi per i compagni. Ritengo di avere una rosa competitiva e con il passare dei giorni verifico costanti miglioramenti in loro anche se occorre ancora tempo per amalgamare al meglio la squadra, in quanto ci sono molti ragazzi nuovi che devono calarsi meglio nella nostra mentalità”.

Cannarsa ha proseguito parlando della parte tattica. “Non ho un modulo predefinito, preferisco adattare il modo di giocare alle caratteristiche dei ragazzi che ho a disposizione. Ho la possibilità di schierare la difesa a 3 oppure a 4, posso optare per più moduli anche durante il campionato. Il fatto di variare lo schieramento tattico è stimolante per i giocatori ed insegna loro a lavorare in situazioni diverse.”

Il mister inoltre, parla delle avversarie, tra le quali risalta la presenza del Pisa. “La sfida con i neroazzurri non sarà una partita come le altre, ma sarà un evento sportivo molto bello. Cambia l’attesa, la preparazione della partita. Ci sarà una tensione positiva tra i ragazzi, in quanto tutti ci tengono a giocarla. Per quanto riguarda le favorite per la vittoria finale, penso che l’Ascoli ed il Lecce abbiano le carte in regola per giocarsela fino in fondo. Vedo bene anche il Benevento, in quanto è una società che investe sul settore giovanile".

"Per quanto ci riguarda, puntiamo a migliorare il lavoro svolto lo scorso anno. Essendo arrivati in settima posizione, arrivando sesti ci riterremo soddisfatti anche perché avremmo la possibilità di accedere ai playoff. L’obiettivo primario però, rimane quello di valorizzare i ragazzi e renderli pronti per eventuali chiamate in prima squadra".

Mondoprimavera ringrazia Stefano Borghini di Amaranta.it per l'intervista gentilmente concessa

ESCLUSIVA MP - Bulfon (Pianeta Milan):" Le premesse per questa stagione sono positive"
Primavera 1, la classifica aggiornata dopo il weekend