Nazionali Giovanili

Slovacchia-Italia, le pagelle degli azzurrini: Miretti e Fabbian instancabili, Ambrosino il solito cecchino

Le pagelle dei ragazzi di Nunziata

21.06.2022 19:20

DESPLANCHES 6.5: in una partita che richiede poco la sua presenza si supera quando viene chiamato in causa, salvando un paio di volte il vantaggio azzurro

MULAZZI 6: schierato terzino gioca praticamente da esterno destro. Te lo ritrovi in avanti a macinare gioco e cross con una facilità disarmante, da rivedere la precisione nella giornata odierna. Evitabile l'ammonizione che porterà l'esterno a saltare la sfida contro Francia

GHILARDI 6: come per il compagno di reparto c'è poco lavoro da fare nella giornata di oggi, l'intesa con Coppola fa tutto il resto

COPPOLA 6: nella prima frazione tenta qualche lancio dalle retrovie, poi l'Italia cambia gioco e tiene alta l'attenzione sulle scorribande offensive degli slovacchi. Da rivedere la marcatura sul centravanti avversario a dieci minuti dalla fine, dove rischia di consegnare il pareggio alla Slovacchia

GIOVANE 6.5: che giochi in mezzo al campo o che giochi terzino non importa, la quantità rimane il suo pezzo forte. Morde sulle caviglie degli avversari e difficilmente si fa saltare, buone anche le sovrapposizioni offerte sul lato sinistro

CASADEI 6: gara a intermittenza per l'esperto centrocampista dell'Inter. Tiene bene la posizione per poi accendersi a sprazzi e creare pericoli in area avversaria. Una garanzia sui colpi di testa

FATICANTI 6: gara senza senza infamia ne lode da parte del classe 2004. Nonostante giochi sotto età si fa rispettare in mezzo al campo e non lascia nulla al caso 

FABBIAN 6.5: giocatore essenziale nello scacchiere di mister Nunziata, un vero e proprio centrocampista di sostanza. Gioca molto abbottonato e ogni volta che un suo compagno cerca l'anticipo sull'avversario te lo ritrovi puntualmente a coprire la posizione lasciata scoperta qualche istante prima, prezioso. Dal 79' TERRACCIANO SV

MIRETTI 7: rientra dopo il turno di squalifica e fa vedere subito di che pasta è fatto. E' il piu' attivo dei suoi nonostante giochi qualche metro piu' avanti rispetto al suo solito e gli sia riservata la marcatura a uomo. Nel primo tempo suona la carica alzando la pressione sul centrocampo avversario, pressione da cui nasce il contropiede che lo porterà a colpire il montante; qualche minuto piu' tardi invece serve un pallone perfetto ad Ambrosino, che porta in vantaggio i suoi. Dall'85' FONTANAROSA SV

NASTI 5.5: non sembra essere in palla oggi. A differenza del compagno di reparto fa fatica a sfruttare i passaggi dei compagni e spesso è sovrastato dalla difesa avversaria

AMBROSINO 7: numero 9 senza se e senza ma, nel caldo slovacco si sbatte e corre tanto. Prima porta a spasso la difesa avversaria e stampa la traversa, poi su un assist al bacio di Miretti non perdona l'estremo difensore e col mancino manda in vantaggio gli azzurrini. Dal 59' VOLPATO 6: dal momento in cui entra in campo l'Italia abbassa il ritmo di gioco e i palloni giocabili diventano pochissimi, nonostante ciò da dimostrazione delle sue qualità in alcune azioni personali

Asllani, 'San Siro' nel destino: pronto a prendersi la scena nello stadio che lo ha consacrato
Juventus, Montero ad un passo: sarà il nuovo allenatore della Primavera