Esclusive

L'alternanza con MP è possibile: l'esperienza di Mattia

Quando MP diventa oggetto di tesina della maturità per il progetto dell'alternanza scuola-lavoro

Simone Brianti
26.06.2020 12:00

Scofferi

SEI UNO STUDENTE DELLE SUPERIORI CHE VUOLE IMPARARE UN MESTIERE DINAMICO E AFFASCINANTE? CONTATTACI

Da qualche anno a questa parte noi di Mondoprimavera portiamo avanti il progetto dell'Alternanza: un modo per permettere ai tanti ragazzi che frequentano ancora il Liceo di approcciarsi al mondo del lavoro. Un lavoro particolare, dinamico e appassionante, spinto appunto dall'amore verso lo sport e verso il calcio nello specifico. Diversi i poli scolastici che hanno aderito alla nostra iniziativa e da questi sono arrivati diversi ragazzi che ogni giorno provano l'esperienza di Mondoprimavera e in questo articolo vi vogliamo parlare di Mattia Scofferi. Ragazzo classe 2001 che ha frequentato l'ITIS FELTRINELLI a Milano e dove pochi giorni fa ha fatto la maturità, portando la sua esperienza ad MP come tesina per la prova orale. Ecco le sue considerazioni sul percorso svolto e sul perchè della scelta, particolare e per noi motivo di orgoglio, di portare una realtà come Mondoprimavera all'esame di maturità: 

"Quando sei sotto, a scrivere una pagella o una cronaca, non ti passa per la testa che stai accumulando ore preziose per il tuo percorso scolastico. No, perché sei immediatamente immerso in un mondo così professionale e al tempo stesso familiare che non vorresti più smettere. MP la definirei una grande, anzi enorme famiglia. Un corpo che è costantemente messo in moto da decine di cuori appassionati e intraprendenti, che collaborano in maniera coesa e professionale, senza però perdere quel pizzico di leggerezza necessaria. Appena messi i piedi nella redazione, anche se ‘virtuale’, di MP, ci si rende conto dell’assenza di gerarchie, di favoritismi, anche se si intraprende questa strada come alternanza scuola-lavoro. Il clima di rispetto e fiducia che fin da subito si percepisce è gratificante, la scommessa è alta, ma ne vale la pena. Come ne è valsa la pena portare la mia esperienza con MP alla mio esame di maturità. Credevo che una tale esperienza così diversa dal solito potesse conquistare anche i non appassionati del settore. E così è stato. Seppur con le mascherine sono riuscito a leggere negli occhi dei miei professori i sorrisi che spuntavano all’ascolto della mia presentazione di alternanza scuola-lavoro, e sono sicuro che gran parte del merito va alla fantastica realtà che MP è. MP non è una semplice alternanza scuola-lavoro, è molto di più, e merita di essere conosciuta da tutti."

Inter, ingresso positivo per Agoume: il classe 2002 scala posizioni nelle gerarchie
Empoli, prestito secco per un difensore in serie C