Primavera 2A

Brescia, si valuta la Primavera: una soluzione spesso sottovalutata

Riccardo Lionetto
26.05.2020 15:05

In vista del finale di stagione, ma soprattutto per quella ventura, il Brescia ha deciso di dare un'occhiata alla propria Primavera. Secondo quanto riferito da "Brescia Sport", in mattinata hanno svolto l'allenamento alcuni volti del vivaio: trattasi del terzino sinistro Mattia Capoferri, i centrocampisti Andrea Lussignoli e Lorenzo Andreoli, il trequartista Andrea Ghezzi e la punta Francesco Ruocco, tutti classe 2001, oltre al difensore Andrea Papetti del 2002, aggregato da diversi giorni alla Prima Squadra. I ragazzi, come da prassi, hanno effettuati i test sierologici e i tamponi prima di poter scendere in campo.

LEGGI ANCHE RAUL TORREGROSSA: LA PUNTA DEL BRESCIA SULLE ORME DEL FRATELLO ERNESTO

Lo scopo di Cellino è quello di valutare questi giovani, ed eventualmente lanciarli nel rush finale di campionato. Il Brescia, dunque, sembra puntare sulla formazione e sulla crescita dei propri ragazzi: una soluzione che in Italia viene spesso sottovalutata, o adottata con molta sufficienza. Ma in vista di un calciomercato che limiterà le uscite economiche dei club, a causa dell'emergenza Covid-19, il modello optato dalle Rondinelle, con ogni probabilità, verrà preso in considerazione da molte squadre di Serie A

LEGGI ANCHE INTER: CONFERME DALLA GRECIA PER VAGIANNIDIS

Primavera, il campionato non riprenderà. Si giocherà la finale di Coppa Italia
Hellas Verona, Udogie: "Primavera gruppo unito, vogliamo vincere la Coppa Italia. Sulla prima squadra..."