Primavera 2A

Milan-Cremonese, le pagelle dei grigiorossi: Bertazzoli e spini i migliori

Le pagelle dei ragazzi di Lucchini

Riccardo Lionetto
19.10.2019 18:42

De Bono 6: Non compie grossi interventi, rimane attento e vigile in area di rigore. Incolpevole sui due goal subiti.

Lamanna 5.5: Non male la sua prestazione poi, però, Colombo lo mette a sedere con troppa facilità e sigla il pareggio del Milan. 

Bia 6: Combattivo. Non tira mai indietro la gamba ed è spesso roccioso nei contrasti. Spinge molto.

Hoxha 6: Bene nel primo tempo, nella ripresa rischia qualcosa nel finale concedendo spazi agli attaccanti rossoneri. Buona prestazione nel complesso.

Quaranta 5.5: Va in difficoltà quando viene puntato. Insieme agli altri due compagni di reparto regge bene nei primi quarantacinque minuti, poi cala.

Bignami 6: Tappa le falle dalla sua parte. Non combie particolari sbavature.

Girelli 5.5: Bene in fase offensiva, rapido e tecnico. In fase difensiva fatica decisamente di più.

Cella 6: Si fa vedere spesso dalle parti della retroguardia rossonera, fronteggia bene il centrocampo fisico dei padroni di casa.

Bertazzoli 6.5: Una spina nel fianco nella difesa rossonera, soprattutto nel primo tempo. In occasione del goal, ha il merito di crederci e fiondarsi sul passaggio errato di Caldara, andando a sradicare il pallone dai piedi di Soncin e depositare il pallone in porta.

Crivella 5.5: Ha dei colpi importanti. Belle giocate e buoni movimenti. Nonostante questo, però, è troppo fumoso negli ultimi metri. Non è stato concreto.

Spini 6.5: Quando accelera non ce n'è per nessuno. Quando punta, mette in difficoltà la difesa rossonera e regala palloni importanti.

All. Lucchini 6: Sconfitta assolutamente immeritata. La squadra è grintosa, rognosa e mai doma. Esce con rammarico di non essere riuscito ad ottenere qualcosa in più, in un campo difficile. I suoi ragazzi hanno grossi margini di miglioramento.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata: Juwara e Colley si prendono la vetta, Gagliano insegue
Milan, Giunti: " Mi è piaciuta la reazione, non è semplice quando si va sotto"