Genoa

Napoli-Genoa, le pagelle dei grifoni: Besaggio croce e delizia, Gjini in lacrime regala la permanenza

Le pagelle dei rossoblù

26.05.2022 14:28

Corci 5.5: Poco chiamato in causa, incassa due reti senza però poter fare molto

Parodi 6: Si fa' vedere spesso in avanti a supporto delle numerose azioni offensive portate avanti dai suoi compagni.    (dal 57' Boci 6: Entra bene in partita, subito tanta corsa ma poche opportunità)

Calvani 6: Cerca di gestire gli attaccanti partenopei cedendo talvolta qualcosa

Gjini 5.5: Attento in difesa, sfrutta le sue doti aeree non lasciando passare nessuno. Ha molto da rimproverasi però in zona d'attacco non riuscendo a sfruttare due palloni al bacio con la testa. Mani nei capelli e lacrime sul volto quando colpisce con il braccio il pallone e regala al Napoli un rigore della possibile salvezza.  

Marcandalli 6: Sostanziali le sue cavalcate in avanti che lo portano spesso ad arrivare per primo sui palloni e mantenere in avanti la squadra.    (dal 80' Dellepiane S.v.)

Sadiku 6: Qualche flebile inserimento, poi tanto lavoro nell'ombra 

Macca 6: In un primo momento impreciso, poi sale in cattedra con i minuti     (dal 80' Losomba S.v.)

Besaggio 6.5: Parte forte, crea molti problemi alla difesa dei campani. Sempre pericoloso dai calci piazzati, sul finale però sbaglia il rigore che avrebbe potuto riaprire il match

Sahli 6: Scatta via agli avversari sfruttando la sua velocità, pecca però di precisione in diverse occasioni.   (dal 71' Accornero S.v.)

Buksa 6: Prova a sfruttare i varchi lasciati liberi dal Napoli, manca la rete per un po' di sfortuna ma non demorde

Ambrosini 6.5: Spinge spesso alternandosi lungo entrambe le fasce, svaria e non lascia punti di riferimento risultando una vera e propria spina nel fianco delle difesa partenopea.       (dal 57' Bamba 5.5: Entra per dare un maggiore peso al reparto offensivo, non riesce nell'intento peccando in diverse occasioni)

Primavera 2, ad un passo dal sogno promozione: Frosinone e Parma si giocano una stagione
Juventus, Mancini mette alla prova Miretti: prima convocazione nella nazionale maggiore per il classe 2003