Nazionali Giovanili

Ecuador-Italia, le pagelle degli azzurri: Oristanio è magico, Pirola domina

Le pagelli dei ragazzi di Nunziata

Francesco Castrignanò
07.11.2019 20:22

 

 

 

 

 

 

Molla 7:  viene chiamato in causa soprattutto nella ripresa e lui è bravissimo a farsi trovare pronto. La parata al 63' è da fenomeno e permette agli azzurrini di rimanere nella partita.

Lamanna 6: soffre per qualche tratto della partita Cabezas ma nel complesso riesce a limitare i danni. Molto concetrato e attento nel forcing finale dell'Ecuador.

Dalle Mura 7: insieme a Pirola forma una coppia difensiva di altissimo livello. Nessuna sbavatura, sempre puntuale nelle chiusure e molto bravo sulle palle alte. Nei momenti di maggior difficoltà mantiene la calma.

Pirola: 7,5 gioca una partita praticamente perfetta. Nessuno riesce a saltarlo uno contro uno e di testa le prende tutte lui. E' l'anima di questa squadra ed un giocatore assolutamente insostituibile per il c.t Nunziata. 

Ruggeri 5,5:  qualche buona sgroppata in avanti, ma in fase difensiva quando Mina cambia passo, lui va in difficoltà e non riesce a contenerlo. La maggior parte delle occasioni per i sudamericani nascono dalla sua parte.

Panada 6,5: faro di questa squadra. Tutti i palloni passano da lui ed è molto a bravo a far girare la squadra dettando i ritmi. Nel finale è preziossisimo prendendosi falli fondamentali per far rifiatare gli azzurri.

Brentan 5,5 : prezioso in certe occasioni in cui sbroglia situazioni difficili, ma soffre troppo la velocità e la fisicità del centrocampo dell'Ecuador facendosi saltare spesso con troppo facilità.(Dal 67' Boscolo 6,5: dà grande equilibrio al centrocampo e non sbaglia praticamente nulla. Ingresso molto positivo.)

Udogie 6,5: corre per tre ed è fondamentale in entrambi le fasi. Raddoppia costantemente Mina e con la sua fisicità riesce a dare dinamismo al centrocampo, permettendo in molte occasioni ai ragazzi di Nunziata di alzare il baricentro e di rendersi pericolosi.

Tongya 6,5: unisce molto bene tecnica e fisico, il che gli permette di saltare spesso l'uomo e di arrivare alla conclusione. Nonostante oggi sia stato un po' impreciso, la sua partita rimane più che sufficiente.

Cudrig 5: prestazione sottono del bomber azzurro. Si muove poco e non trova mai l'intesa giusta coi compagni. Ha una grande occasione al 26' ma col mancino non riesce ad angolare bene e si fa ipnotizzare dal portiere ecuadoregno. Viene sostituito all' intervallo.(Dal 45' Oristanio 8: entra al posto di uno spento Cudrig e cambia il volto dell'attacco azzurro con accelerazioni e ottime geometrie. Realizza su punizione uno dei gol più belli di questo mondiale e anche uno dei più pesanti, visto che regala all' Italia lo storico accesso ai quarti di finale.)

Gnonto 6: è tra i giocatori più pericolosi anche se è un pò impreciso: ha due occasioni clamorose, tra cui una a porta sguarnita, ma non riesce a sfruttarle. Peccato che vada un pò a fiammate, se riesce a trovare la continuità potrebbe diventare un giocatore praticamente immarcabile.( Dal 79' Barbieri: S.V)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata: Juwara e Colley si prendono la vetta, Gagliano insegue
Primavera 2B: le probabili formazioni di Perugia-Cosenza, big match della 8^ giornata