Venezia

Milan-Venezia, le pagelle dei veneti: Mazzoletti e Cadic illudono, Kichi è un pendolino

le pagelle della squadra di Marangon

Riccardo Lionetto
28.09.2019 19:00

Rendic 6.5: Para davvero di tutto. Nel primo tempo è strepitoso su Luan Capanni, respingendo un pallone che sembrava già dentro; nella ripresa compie un altro miracolo su Merletti. In occasione del secondo goal si trova fuori posizione, ma la sua prestazione è comunque positiva.

Caradonna 5: Si trova davanti un Tonin straripante e va in evidente difficoltà. Arriva sempre dopo sul pallone e viene spesso saltato dalla punta rossonera. 

Mazzoletti 6.5: Traballa in difesa insieme ai suo compagni di reparto, tuttavia, la sua rete inietta fiducia nella squadra che riesce anche a rimontare il doppio svantaggio. 

Fossati 5.5: Perde quasi tutti i duelli ed è poco presente nella manovra del Venezia. Prestazione da rivedere.

Stalla 5.5: Capone e Capanni lo mettono in difficoltà. In occasione del 2-0 rossonero, perde il duello con  Luan Capanni che lo brucia sullo scatto.

Kichi N Da Steel 6.5: Buona prova da parte dell'esterno di Marangon. Quando parte dà la sensazione di fare male. Arriva sul fondo in almeno tre occasioni e serve palle importanti. Avanti e indietro per tutta la fascia. Un pendolino.

Camara 5: Impalpabile. Non si vede quasi mai e non riesce a tenere una palla. Può fare di meglio. (dal 46' Compagno 5.5: comincia bene la sua gara, grazie ad un paio di buoni interventi. Ma dopo il giallo, patisce le iniziative rossonere).

Candic 6.5: Grinta e tanta corsa per il centrocampista veneto. Guida la momentanea rimonta grazie ad un suo inserimento premiato da Rossi, pareggiando i conti: ma la sua rete risulterà vana.

Meraglia 5.5: Fatica a tenere la palla e a giocare vicino alla porta. Cerca spazi nella retroguardia rossonera, ma riceve pochissimi palloni. (dal 81' Peresin s.v.).

Rossi 6: Nel primo tempo non si vede praticamente mai. Gli basta toccare qualche pallone, però, per rendersi pericoloso e impensierire la difesa rossonera. Grande giocata in occasione del pareggio di Candic. Ragazzo interessante.

Simeoni 5.5: In avanti compie poco e nulla. Nella ripresa viene schierato terzino e cerca di tenere botta alla catena di destra avversaria. Gara comunque anonima. (dal 81' De Grandi s.v.)

Marangon 5.5: La squadra sbaglia l'approccio alla gara e fatica a far girare palla. La reazione d'orgoglio è ammirevole, ma dopo il rigore di Brescianini, i suoi ragazzi non riescono più a reagire.

Primavera 2, la classifica marcatori dopo l'11^ giornata: Ruocco accorcia in vetta, nel B Matos allunga e Luciani sale con il tris
Primavera 1, la classifica aggiornata dopo il weekend